Il presente sito fa uso di cookie. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Ok

Cotiledoni VS Foglie vere

Pubblicato Da: Alessandro Sichel In: Peperoncino On: domenica, giugno 12, 2016 Commento: 0 Hit: 926

Perché c’è bisogno di specificare il termine “foglie vere” se già ci si riferisce alle foglie stesse delle piante?.

In agricoltura, a livello professionale e non, a volte si sente parlare della fase delle foglie vere.
Ma perché c’è bisogno di specificare il termine “foglie vere” se già ci si riferisce alle foglie stesse delle piante?.
Perché nelle prime fasi di crescita, le piante (Angiosperme o Gimnosperme che siano) emettono delle foglie embrionali, i cotiledoni, che non sono da confondere, appunto, con le foglie vere e proprie.
I cotiledoni, oltre ad avere una forma diversa e una struttura molto semplificata, a differenza delle foglie vere svolgono principalmente la funzione di nutrimento dell’embrione dall’inizio della germinazione fino a che la pianta non è in grado di nutrirsi autonomamente compiendo la fotosintesi clorofilliana e assorbendo altri nutrienti dal terreno.
Come mostrato anche dall’immagine sottostante nella quale è ritratta una giovane piantina di peperoncino piccante, le differenze sopra citate sono abbastanza evidenti.

Cotiledoni e foglie vere su peperoncino

Una volta conclusa la propria funzione, i cotiledoni tendono ad essere “abbandonati” dalla pianta e possono quindi cadere. In altri casi è invece possibile che la pianta li mantenga per diverso tempo prima di liberarsene comunque definitivamente.

Commenti

Lascia il tuo commento