Il presente sito fa uso di cookie. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Ok

Flora spontanea del Campo - Trifoglio Bianco

Pubblicato Da: Alessandro Sichel In: Flora spontanea del Campo On: martedì, febbraio 28, 2017 Commento: 0 Hit: 244

Scopriamo insieme il Trifoglio bianco, comune fioritura primaverile-estiva.

Il Trifoglio bianco (Trifolium repens), originario del nord Africa e dell’Asia occidentale, è oggi una specie molto diffusa a livello mondiale.
Si caratterizza per essere una specie praticamente perenne e dalla fioritura tipica e profumata, molto attrattiva per le api.
È una specie che presenta fusti striscianti e stoloniferi: per queste caratteristiche è in grado di espandersi molto rapidamente nel corso di una stagione (fino a 18cm).
Le foglie alterne sono caratteristicamente trifogliate e presentano a volte chiazze biancastre tipiche di questa specie.
Il Trifolium repens è una specie azoto-fissatrice (grazie alla simbiosi instaurata a livello radicale con alcuni batteri) e, per il fatto di accrescersi rapidamente nel corso dell’anno, aiuta il contenimento delle erbe infestanti in giardini e prati.

Trifoglio bianco

Curiosità

Nel caso di anomalie genetico/morfologiche, è possibile rinvenire piantine con 4 foglie (di cui una più piccola delle altre tre) al posto delle classiche tre.
È una situazione rara, ma non impossibile: si stima che l’incidenza di un quadrifoglio tra i trifogli bianchi sia di 1 ogni 10.000!.
La rarità del quadrifoglio ha fatto nascere in varie culture diversi miti, il più comune dei quali è che trovarne uno sia simbolo di buona sorte.
L’attuale Guinnes dei primati per il numero supplementare di foglie per un trifoglio bianco è di 56 (Giappone, 2009).

 

Classificazione

Ordine: Fabales
Famiglia: Fabaceae
Genere Trifolium
Specie: trifolium repens
Nome comune: Trifoglio, trifoglio bianco, trifoglio ladino.

 

Bibliografia:

  • wikipedia.it

Che fiore è? – Dietmar Aichele – Bur editore

Commenti

Lascia il tuo commento